le Sfere di Pietra del Costa Rica diventano Patrimonio dell’Umanità

Scritto il 8 luglio 2014 da Ivan (Ivan Jacquemod su Google+)

640px-Stone_sphere

Tra i nuovi Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco del 2014 figurano anche le Sfere di Pietra dei Diquis, misteriosi monumenti litoidi rinvenuti a partire dal 1939 nel sud ovest Costa Rica resi anche famosi per la loro presenza nella scena iniziale del film “I predatori dell’Arca perduta” della saga di Indiana Jones.

Il primo a studiare questi manufatti di pietra è stato il professore americano Samuel Lothrop, archeologo di Harvad che, seppure con qualche cautela, è riuscito a dare delle riposte ai tanti interrogativi. Secondo Lothrop i grandi sferoidi del Costa Rica avrebbero un’origine abbastanza recente e databile intorno al 400 d.c. (anche se altri studioso indicano il 600 d.c.), cioè nel periodo in cui nella zona arrivò la cultura dell’oro. Secondo Lothrop ed altri studiosi gli sferoidi erano considerati indicatori sociali o segnalatori di aree sacre. Per quanto si è potuto accertare, infatti, alcuni di essi erano posizionati ai lati delle rampe di accesso delle collinette su cui venivano costruite le case dei capi o sui quali avevano luogo le cerimonie pubbliche. Ad oggi sono venute alla luce circa 300 sfere di grandi dimensioni di diametro compreso tra i 50 ai 250 cm, ed un numero imprecisato di piccole dimensioni.

Oltre alle solite teorie sulla loro origine aliena, le principali tesi avvallano la teoria che furono gli indigeni locali (i Diquis) a creare queste sfere. Come abbiano fatto a farle così perfette rimane comunque un mistero irrisolto, così come la certezza sull’origine ed il significato di questi reperti che attualmente sono infatti quasi tutte state spostate rispetto al luogo di ritrovamento. molte sono state anche sepolte da detriti alluvionali o spostate a causa di smottamenti del terreno dalla loro collocazione originaria. Questo non ha permesso agli studiosi di analizzare i loro eventuali allineamenti, se non in pochissimi e rari casi. Alcuni archeologi suppongono che le sfere stiano a rappresentare il Sole e la Luna o alcune costellazioni, quindi la loro posizione originale sarebbe stata fondamentale per supportare questa tesi.

Fonti e approfondimenti:
http://ilfattostorico.com/2014/06/30/i-nuovi-patrimoni-dellumanita-2014
http://www.visitcostarica.it/il-mistero-delle-sfere-di-pietra-precolombiane-del-costa-rica

Condividi!

2 Responses to “le Sfere di Pietra del Costa Rica diventano Patrimonio dell’Umanità”

  • Dicono certi archeologi che dopo innumerevoli tentativi il gioco del calcio fu abandonato, almeno fino a quando non inventarono la palla di cauciù.

  • ehehehehhe.. i problemi più grandi arrivavano con i colpi di testa!! Ciao Gian Marco!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *